Il progetto IPHSDM ha l’obiettivo di sviluppare un’infrastruttura tecnologica intelligente e distribuita per il monitoraggio domiciliare remoto e personalizzato dello stato di salute e del benessere delle persone tramite una rete domotica integrata di Smart Wireless Sensor collegata in cloud con un sistema centralizzato.

Gli aspetti caratterizzanti del progetto sono molteplici:

  • Sensoristica wearable, caratterizzata da reti neurali artificiali semi supervisionate e low-power abilitanti al monitoraggio remoto e/o di valutazione delle condizioni generali e dello stato di salute della persona;
  • Rete domotica wireless in modalità Internet of Things (IoT) integrata da un gateway domestico;
  • Intelligenza Artificiale distribuita basata su metodi di machine learning: smart event detection di singolo sensore e di rete domestica (hub) con apprendimento progressivo gestito dal cloud e personalizzazione collaborativa incrementale;
  • Protocollo aperto ma ad elevata sicurezza per l’integrazione di nuovi sensori e dispositivi;
  • Sistema centralizzato di gestione remota delle reti domotiche, con capacità di interazione in modalità pull (recupero dati per apprendimento) e push (configurazione e aggiornamento);
  • Interfacce web e mobile specifiche per la verifica dello stato di salute e la comunicazione degli alert per i singoli attori coinvolti (assistiti, assistenti domestici, familiari e cerchia sociale più immediatamente vicina all’assistito, operatori addetti all’assistenza domiciliare remota, assistenza tecnica);
  • Modello di use-case di riferimento studiato in collaborazione con esperti di assistenza alle persone anziane;

IPHSDM

Intelligent Personal Health and
Safety Domotic Monitoring

Beneficiario: MTM S.r.l.

Iniziativa individuata per dare attuazione alla legge regionale “Manifattura diffusa, creativa e tecnologica 4.0”, nell’ambito della strategia Lombardia 5.0 – Politiche per il consolidamento e la valorizzazione delle filiere eccellenti lombarde

Obiettivo: Stimolare la collaborazione tra imprese con il mondo accademico nell’ottica di filiera allargata, rafforzare le capacità tecnologico-organizzative e manageriali delle PMI e potenziare e migliorare la promozione dell’export

Azione – Sostegno ai Progetti di R&S finalizzati all’introduzione di prodotti e servizi nuovi o migliorativi per valorizzare la tematica dell’“Abitare intelligente”

Descrizione progetto: Sviluppo di un’infrastruttura intelligente capace di offrire assistenza remota per il monitoraggio delle cadute in ambiente domestico.

  • Disponibilità del sistema complessivo per i service provider di assistenza domiciliare remota in modalità cloud secondo un paradigma Software as a Service (SaaS);
  • Studio del modello dei costi e della sostenibilità economica per l’erogazione di servizi effettivi di assistenza domiciliare remota da parte di soggetti terzi specializzati.

I destinatari che trarranno beneficio dal progetto sono:

  • I service provider di assistenza domiciliare remota, che potranno avvalersi di un’infrastruttura tecnologica allo stato dell’arte e a costi condivisi;
  • Le persone che necessitano assistenza, che potranno avvalersi in un maggior numero di casi dell’assistenza domiciliare senza compromettere il livello di sicurezza e di comfort personale e a costi ridotti grazie al modello a costi condivisi offerto ai service provider;
  • I familiari e la cerchia sociale ristretta che gravita intorno alle persone che necessitano di assistenza che potranno attraverso interfacce dedicate essere partecipi anche attivi della cura dei propri cari.

Il sistema proposto rientra senz’altro nell’ambito della domotica finalizzata a favorire l’autonomia della virtuale dovuto da diversi gradi di inabilità per persona. Gli assistiti che ne beneficiano, escono dall’isolamento recuperare un ruolo attivo all’interno della propria abitazione, avendo la possibilità di vivere una vita autonoma senza compromettere il benessere, la salute e la sicurezza personale.

La soluzione proposta adotta un approccio a costi condivisi che allarga la platea di coloro che potranno offrire il servizio (service provider), favorendo la concorrenza e conseguentemente l’abbassamento dei costi per gli assistiti.

La rete domotica di smart sensor wireless è pensata per una configurazione adattabile alle esigenze specifiche della persona, i cui reali bisogni vengono soddisfatti. Viene offerta una capacità di adattamento anche progressivo ottenuto tramite l’applicazione di tecniche di intelligenza artificiale.

Oltre ai benefici in termini di riduzione dei costi e aumento della sicurezza per l’assistenza domiciliare remota alle persone, il sistema proposto può fare uso della condivisione dei dati raccolti tramite la sensoristica dispiegata per favorire un più efficace impiego di tecniche di machine learning potendosi avvalere di una base dati più estesa e in crescita continua (big data della sensoristica in condizioni reali).

 

 

Partner: